Electronic music

How To License Your Music

todayFebbraio 21, 2018 3

Background
share close

Music is a big part of civilization. Centuries had passed but music survived and even grew to greater heights every single decade. As a matter of fact, the demand of music has been rising very steadily in the past 10 years and it will continue that way in the foreseeable future. It comes along with the big amount of revenue the music industry is currently getting year after year. It is an unstoppable force as people always look up for the next great artist around the corner, thus continuing the cycle and the relevance of music. The demand of music content is at an all time high. The global music revenue since the turn of the century has been steady. The currency is measured in billions.

As the technology grew, music got more technical, complex and in demand. Others take credit for using music they don’t own. Nowadays, independent musicians are well aware of protecting their work for legal purposes. Through music licensing, you can be ensured of your asset/work being protected legally.

What is music licensing? Music licensing is the licensed used for copyrighted music. This allows the owner of the music to maintain the copyright of their original work. It also ensures the owner of the musical work to be compensated if their music is being used by others. The music licensing companies has limited rights to use the work without separate agreements. In music licensing, you could get your work licensed in the form of music, composition and songwriting.

During the music licensing process, there are terms that would be discussed by the groups involved. If you are an independent musician, you would be the licensor. You are the one responsible of the music created, thus you are the copyright owner of the licensed work. A licensee would be the music licensing company as they would be the one who will distribute your work to other industries. They will also collect the royalty fees as distribute them back to you if your music is included in live performances, TV shows, ads, campaigns, video games, etc.

There are also two kinds of contracts in music licensing, namely exclusive contract and non-exclusive contract. Exclusive contract means having your work licensed exclusively to a single music licensing company. Only a single company has the authority to distribute and market your work. If you signed an exclusive contract to your song or album, you cannot use the same music contents and get it signed by other music licensing companies. The agreement is exclusive and confidential to the licensor and the licensee.

Non-exclusive contract allows a second party to distribute your work and it doesn’t prohibit the licensor to sell their music to other music licensing companies or licensees. An independent musician can sign a non-exclusive contract to multiple companies using the same music content. Non-exclusive contracts are generally used to prevent an individual from being locked into a restrictive contract before their work gains popularity. This type of contract is designed to protect music artists from being taken advantage of in the early stages of their respective careers while on the process of getting their music out to larger audiences.

There are also cases which involves direct payment for used music content. This is called Sync Fees. Sync fee is a license granted by a holder of a copyrighted music to allow a licensee to synchronize music with visual media such as ads, films, TV shows, movie trailers, video games, etc. For example, a video producer is in dire need of music content for a certain project and is in a limited time of finding one.

In these cases, the artist and the music licensing company will be contacted directly for the possible use of the original work and negotiate the upfront payment involved. Sync fees can range from a few dollars to a couple of hundred dollars or up to thousands. The payment usually depends on how big and established a company is. If it is a well known company, there is a probability that the sync fee will spike up in value.

We need to understand that businesses nowadays are paying premium for music at an all time high. The influx and revenue generated on different industries are worth billions of dollars and the music artists who got their music licensed will get a big share of that money. The content of music is very important. Every single company need visual and audio content. You can’t do ads, shows and movies without having any music content.

Music licensing brings compensation for assets used. This is called royalty fees. A royalty fee is the payment collected by one party from another for the ongoing use of a copyrighted asset. You can get compensated if your work is featured on live public performances. For every live use of your music, you get compensated as you own the copyright of your work.

The American Society of Composers, Authors and Publishers (ASCAP) has collected over $941 million dollars in licensing fees and distributed $827.7 million dollars in royalties to its members back in 2014. BMI on the other hand, collected more than $1.013 billion dollars in license fees and distributed over $877 million dollars in royalties to its members during the year 2015.

Music licensing is the modern way of earning through music. In the past few years, the physical sales had gone down. Streaming music has taken over because it’s more convenient and practical with the help of the World Wide Web. With the rise of streaming sales, the figures that could be collected as royalty fees could spike up in the years coming. In fact, as stated in an Australian financial review website, streaming generated $2.5 billion dollars in US music sales last year, overtaking digital downloads as the industry’s biggest source of music revenue. As stated in the picture below, the global streaming of music is projected to reach greater heights in terms of revenue in the upcoming years.

The internet contributed greatly for the rise of music licensing and streaming. 20 years ago, the distribution of music hasn’t been exactly this big. Television shows and filmmakers are the top two industries that need music content. Today, there are more and more TV shows, films, commercials, movies, ads and tons of video games that need music content. It is safe to say that the internet opened the public eye about the opportunities involved behind it.

One of the most visited sites on earth is YouTube. People use, duplicate, rework, copy, revise and perform music from different artists around the world. It also has an influx of ads which contains music content. To track all these data, YouTube has a Content ID System. If your music is licensed, you can contact this site and they will take a look at their data and see if your work is being used by other parties. As the licensor, you have the authority to take actions such as mute the audio which matches your music, block a whole video from being viewed, track the video’s viewership statistics or monetize the video by running ads against it. Every country has different rules about it. But YouTube runs a lot of ads and monetizing work from this site is very probable.

If you are an independent musician, you must improve and instill professionalism in your craft to get your chances up of being signed by a music licensing company. With billions of dollars of revenue involved today, you want at least a slice of the pie. Monetizing your passion is never easy but taking the necessary steps to make it work is a must to reach success.

Written by: admin

Rate it

Previous post

Featured

New Demo From My Morning Jacket

This week's essential mix from All Songs Considered includes a surprising, electronic, mostly instrumental cut from The 1975 — a British group known more for its brash Top-40 pop and rock — an intimate home demo recording from My Morning Jacket and a spare, moody cover of Led Zeppelin's "Immigrant Song" by the Irish folk singer known as SOAK. Also on the show: A new studio recording of "Some Day […]

todayFebbraio 12, 2018 5 2 3

ASCOLTACI E GUARDACI

TRAMITE LE NOSTRE APP

Questo sito utilizza cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, e tecnologie affini.  Cliccando su Accetta tutti i cookie acconsenti all'uso di tutti questi cookies. Puoi modificare il consenso quando vuoi e avere maggiori dettagli consultando la nostra Cookie Policy View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active
Informativa per il trattamento dei Dati personali Redatta ai sensi del Reg. 679/2016 L’Associazione Stella Maris, con sede in Carloforte (SU), sede legale via Goito 1 Carloforte, sede operativa: Corso Tagliafico, 58 Carloforte, P.iva: 02596830923 (di seguito, “Titolare”), in qualità di Titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.06.2013 n.196 (in seguito, “Codice Privacy”) e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità seguenti: Oggetto del trattamento Il Titolare tratta i dati personali, identificativi (ad esempio nome, cognome, ragione sociale, indirizzo, e-mail, riferimenti bancari e di pagamento – di seguito “dati personali” o anche “dati”) con la finalità di provvedere alla gestione del rapporto commerciale in essere. Finalità del trattamento I Suoi dati personali sono trattati: Senza il Suo consenso espresso (art.6 lett. b), e) GDPR), per le seguenti Finalità di Servizio: concludere i contratti per i servizi erogati dall’interessato al Titolare; adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti con Lei in essere; adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità (come ad esempio in materia di antiriciclaggio); esercitare i diritti del Titolare, ad esempio il diritto di difesa in giudizio; Solo previo Suo specifico e distinto consenso (art. 7 GDPR), per le seguenti finalità di Marketing: InviarLe via mail, posta e/o sms contatti telefonici, newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi; InviarLe via mail, posta e/o sms contatti telefonici, newsletter, comunicazioni commerciali e/o promozionali di soggetti terzi (ad esempio business partner, compagnie assicurative, altre società collegate). Le segnaliamo che se siete già nostri clienti, potremo InviarLe comunicazioni commerciali relative a servizi e prodotti del Titolare, salvo Suo dissenso. Modalità di trattamento Il trattamento dei Suoi dati personali consta delle operazioni indicate all’art. 4 n.2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Suoi dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato. Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario per adempiere alle finalità di cui all’art. 2 e comunque per non oltre 10 anni dalla cessazione del rapporto, per le finalità di Servizio, e per non oltre 2 anni dalla raccolta dei dati per finalità di marketing. Accesso ai dati I Suoi dati potranno essere resi accessibili per le finalità di cui all’art. 2.A) e 2.B) della presente informativa: a dipendenti e collaboratori del Titolare o delle società collegate, nella loro qualità di incaricati e/o responsabili interni del trattamento e/o amministratori di sistema; a società terze o altri soggetti (a titolo indicativo, istituti di credito, studi professionali, consulenti, società di assicurazione per la prestazione di servizi assicurativi, etc.) che svolgono attività di outsourcing per conto del Titolare, nella loro qualità di responsabili esterni del trattamento. Comunicazione dei dati Senza la necessità di un espresso consenso (ex art. 6 lett. b) e c) GDPR), il Titolare potrà comunicare i Suoi dati per le finalità di cui all’art. 2.A) a Organismi di vigilanza, Autorità giudiziaria, a società di assicurazione per la prestazione di servizi assicurativi, nonché a quei soggetti ai quali la comunicazione sia obbligatoria per legge per l’espletamento delle finalità dette. Tali soggetti tratteranno i dati nella loro qualità di autonomi titolari del trattamento. Trasferimento dati I dati personali sono conservati su server ubicati all’interno dell’Unione Europea. Resta in ogni caso intesa che il Titolare, ove si rendesse necessario, avrà facoltà di spostare i server anche extra-UE. In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra-UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili (inclusi art. 44 e seguenti del GDPR), previa stipula delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea. Natura del conferimento dei dati e conseguenze del rifiuto di rispondere Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.A) è obbligatorio. In loro assenza, non potremmo garantirLe i Servizi dell’art. 2.A).3 Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.B) è invece facoltativo. Può quindi decidere di non conferire alcun dato o di negare successivamente la possibilità di trattare dati già forniti: in tal caso, non potrà ricevere newsletter, comunicazioni commerciali e materiale pubblicitario relativi ai Servizi offerti dal Titolare. Continuerà comunque ad avere diritto ai Servizi di cui all’art. 2.A). Diritti dell’interessato Nella Sua qualità di interessato, gode dei diritti di cui all’art. 15 GDPR e precisamente dei diritti di: i. ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati e la loro comunicazione in forma intelligibile e formato interoperabile; ii. ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’art. 3, comma 1, GDPR; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati; iii. ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato; iv. opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante e-mail e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte. Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione. v. Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante. 9. Modalità di esercizio dei diritti Potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti inviando: una raccomandata A/R a Associazione Stella Maris - Corso Agostino Tagliafico, 58 09014 Carloforte 8 (SU) una e-mail all’indirizzo privacy@teleradiomaristella.it 10. Titolare, responsabile e incaricati Il Titolare del trattamento è L’associazione Stella Maris. L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento è custodito presso la sede legale del Titolare del trattamento. Il Responsabile del Trattamento dei dati.  
Save settings
Cookies settings
0%